Mangiare in gravidanza

 

 Esperimenti su topi hanno dimostrato quanto sia importante la dieta di una madre è nel plasmare l' epigenoma alla sua prole . Sia i topi che le persone hanno un gene chiamato agouti . Quando il gene agouti di topo è completamente non metilato ha un mantello di colore giallo topi predisposti a diventare   obesi  diabetici. Quando il gene agouti viene metilato grazie alla più importante vitamina del gruppo che e la vit. B6 fondamentale per la metilazione ( come in topi normali ), il colore del mantello è marrone e i topi hanno un basso rischio di insorgere al diabete. I topi con il mantello giallo  obesi e marroni magri sono geneticamente identici . 

Quando i ricercatori hanno alimentato topi incinta giallo una dieta ricca di sostanze che aiutano alla metilazione , la maggior parte dei piccoli risultavano  marroni e sani e così per  tutta la vita . Questi conferma   che la salute di un adulti  è fortemente influenzata dai primi fattori prenatali. In altre parole , la nostra salute è determinata non solo da ciò che mangiamo , ma anche ciò che i nostri genitori mangiavano .

Nutrizione e epigenetica

I nutrienti dal nostro cibo si trasformano in gruppi metilici lungo un percorso: il percorso che si compone di molti giocatori che manipolano le molecole in gruppi metilici che poi vengono messi  sul nostro DNA.

A differenza dello stress, la dieta è uno dei fattori più facilmente studiati e pertanto compresi fattori ambientali del cambiamento epigenetico.

 

I nutrienti si estraggono dal cibo entrano vie metaboliche in cui sono manipolati, modificati e modellati in molecole che il corpo può utilizzare. 

 

Nutrienti così familiari come l'acido folico, vitamine del gruppo B e SAM-e (S-adenosilmetionina, un popolare supplemento over-the-counter) sono componenti chiave di questo percorso del processo di metilazione. Le diete ad alto contenuto di questi nutrienti donatori metile  possono rapidamente alterare l'espressione genica, in particolare durante lo sviluppo iniziale, quando viene codificato l'epigenoma.