Nutrizione e Autismo

Finalmente cominciano ad arrivare i primi studi italiani (si parla di case report) comprovanti che esiste una connessione tra l’autismo e l’alimentazione: alcuni medici casertani hanno smentito  quanto sostenuto fino ad oggi dall’Istituto Superiore di Sanità nelle sue Linee Guida, dando conferma a quanto affermato da tantissimi genitori (leggi le testimonianze). 

In quasi tutti i bambini autistici è stata infatti riscontrata una infiammazione gastroenterica dovuta all’assunzione di alcuni cibi specifici, soprattutto latticini ma anche prodotti contenenti  glutine. Guarda video.

L’equipe, che nelle sue ricerche, si ispira ad una dieta priva di glutine e latte vaccino che aiuta a eliminare delle sostanza tossiche pericolose per l'organismo di questi bimbi con oltretto un sistema immunitario molto debole, ha esaminato il caso di 21 pazienti autistici e accertato in tutti un punto debole legato all’intestino.

‘Il nostro obiettivo – spiegano i medici – è sensibilizzare l’opinione pubblica sul caso e attirare l’attenzione dell’Istituto Superiore della Sanità convinto che non esista una relazione tra questa patologia e la nutrizione. Noi vorremmo riaprire il caso e sottoporre all’attenzione dell’Istituto queste nostre scoperte con l’intento di migliorare la vita e le condizioni fisiche di tanti piccoli malati di autismo’.

Ci auguriamo che l'Istituto Superiore della Sanità che non ha voluto ascoltare i genitori, non considerando neanche le così tante testimonianze inviate, voglia almeno prendere in esame quanto dicono i medici. Se così non fosse si prenderebbe la responsabilità davvero gravissima di privare di una diete indispensabile alcuni pazienti, quali i bambini autistici, che ne hanno bisogno.